Arte.TV racconta i Boes e Merdules di Ottana

ARTE.TV, ARTE.TVcanale culturale franco-tedesco a vocazione europea di servizio pubblico, è stato trasmesso il 4 febbraio alle ore 19 un documentario sul Carnevale di Ottana e Mamoiada.

Un voyage sensoriel en cinq étapes dans le sillage du carnaval. Au centre de la Sardaigne, dans l’enclave montagneuse de la Barbagia, le carnaval est l’occasion pour les villages d’Ottana et de Mamoiada d’ouvrir leurs portes aux curieux et de souder leurs communautés…

 Domenica 7 febbraio

h.09:00 Centro Polivalente via Emilio Lussu a Ottana:
proiezione documentario“Carnevale in Barbagia: la fiamma condivisa” del regista Attilio Cossu.
Progetto curato e prodotto dalla redazione franco-tedesca del canale ARTE e girato nel 2015 durante la festa di Sant’Antonio nelle comunità di Ottana e Mamoiada.

Carnevale Ottanese: Programma

12495195_10208052160972353_3190793570625050343_n

Domenica 7 febbraio

h.09:00 Centro Polivalente via E. Lussu:
proiezione documentario: “Carnevale in Barbagia: la fiamma condivisa”  del regista Attilio Cossu, prodotto dalla rete televisiva ARTE’, risultato di un progetto curato dalla redazione franco/tedesca del canale ARTE’e girato durante la festa di Sant’Antonio e carnevale 2015 nelle comunità di Ottana e Mamoiada.
h.10:00 manos de oro: apertura esposizioni di artigianato artistico
M.A.T.: “Il carnevale di Ottana di A.F.W. Bentzon”
casa della maschera: le fasi della lavorazione delle “Caratzas”
M.A.T.: “Museo multimediale ANDREA PARODI”
h.10:00 manos de oro: apertura esposizioni di artigianato artistico
h.12:00 licanzias de carrasegare: apertura punti degustazione di prodotti locali
h.14:30 anfiteatro “Andrea Parodi”: vestizione di Boes, Merdules e Filonzana.  Illustrazione del corredo delle maschere; concia, sesto e cucitura delle pelli; fasi di lavorazione e di intaglio  delle tradizionali “Caratzas”
h.16:00 esibizione di Boes, Merdules e Filonzana a cura dei gruppi  “Boes e Merdules” e “Sos Merdules Bezzos de Otzana”
uscita spontanea mascheras serias
balli in piazza, degustazione di gatzas, pasta violada e vino offerti dall’Ass.“Sa Filonzana”
Lunedì 8 febbraio

h.15:00 manos de oro: apertura esposizioni di artigianato artistico
licanzias de carrasegare: apertura punti degustazione di prodotti locali
“Merduleddos a ziru”, il carnevale dei bambini mascherati in modo tradizionale
M.A.T.: “Il carnevale di Ottana di A.F.W. Bentzon”
M.A.T.: “Museo multimediale ANDREA PARODI”
M.A.T.: casa delle tradizioni locali
uscita spontanea mascheras serias
balli e animazione in piazza
h.19:30 Biblioteca Comunale: “Sas Amoradas”, tradizionale gara poetica a tema in limba


Martedì 9 febbraio
h.10:00 manos de oro: apertura esposizioni di artigianato artistico
M.A.T.: “Il carnevale di Ottana di A.F.W. Bentzon”
M.A.T.: “Museo multimediale ANDREA PARODI”
M.A.T.: casa delle tradizioni locali
h.12:00 licanzias de carrasegare: apertura punti degustazione di prodotti locali
h.17:00 esibizione spontanea di Boes, Merdules, Filonzana
uscita spontanea mascheras serias
balli in piazza, vino offerto dall’Associazione “Sa Filonzana”

N.b. per ulteriori informazioni visita il sito: www.carnevaleottana.it

La filonzana delle Flebili Fiabe di Bile

filonzana

“Oscuri riti ancestrali segnavano il tempo di allora, quando la vita e la morte erano legate al fuso della filonzana…”

Le Flebili Fiabe di Bile  nascono nel febbraio del 2015 dall’esigenza scavata da una violenta fame chimica per l’arte e la creatività. Quel che ne viene fuori è un progetto, un movimento collettivo capace di coinvolgere scrittori e illustratori in una collana di brevi racconti illustrati in formato digitale che abbiano in comune lo stesso stridente accostamento delle parole nero e favola.

Ogni racconto è frutto dell’interpretazione di tanti artisti diversi che non si conoscono ma che improvvisano di volta in volta sulle idee dell’altro come in una jam-session musicale.filonzana2

Ad oggi le Flebili Fiabe di Bile  contano un gruppo di quindici persone e hanno all’attivo sette ebook e tanti altri in lavorazione.  La filonzana è la loro ultima fatica.

E’ una storia ambientata tra le nebbie antiche di Sardegna, in una terra piegata dal vento, bruciata dalle superstizioni, dalla magia e scandita dal lavoro nei campi. Oscuri riti ancestrali segnavano il tempo di allora, quando la vita e la morte erano legate al fuso della filonzana…

sito web:

www.flebilifiabedibile.wordpress.com

link al racconto ‘la filonzana’:
www.flebilifiabedibile.wordpress.com/racconti/la-filonzana

per informazioni:
flebilifiabedibile@gmail.com

 

Ottana “la magia del carnevale”

Copertina SardegnaOggi 14 gennaio potrete trovare in edicola la rivista Sardegna immaginare con un interessante articolo sul carnevale di Ottana.

L’articolo è incentrato sulla prima uscita (sa prima essia) delle maschere ottanesi nel nuovo anno.

Il 16 gennaio, infatti, ci sarà la preparazione, accensione e benedizione del grande fuoco (s’ogulone) con la spettacolare rito intorno ad esso dei merdules.

Ricordiamo che “il carnevale ottanese ha affascinato vari studiosi e artisti che hanno lasciato tracce nelle loro opere”.  Da citare il celebre Bonetti futurista con i sui disegni a matita nel 1936 e il danese Bentzon con le sue foto e registrazioni nel 1958.

Buona lettura… alla scoperta della nostra isola

 

Un’apparente normale giornata d’inverno

1941462_747785015270229_1564243646757534677_oA Ottana il giorno di Sant Antonio  è il giorno più lungo dell’anno…
lo vivi più volte, nei silenzi che si alternano ai rumori, quando dal mattino presto, in una apparente normale e sonnecchiosa mattina d’inverno, i ragazzi si ritrovano per andare a raccogliere la legna per l’accensione del fuoco in piazza.

Più tardi, lo rivivi nei rumori degli stessi ragazzi che tornano festanti col carico di legna, con i canti e il buon vino in giro per il paese.

Ma torna il silenzio… durante la messa in onore del Santo, quello del rispetto, dell’ossequio e dell’attesa che presto verrà sommerso dal rumore dei campanacci dei boes  che escono all’ imbrunire a occupare la scena in piazza appena liberata dalla processione.

Carnevale Ottanese


É una giornata che vivi tante volte, anche nei colori… vivaci e mossi quelli del fuoco appena acceso e benedetto  dal parroco,  ma anche quelli del nero della fuliggine che tinge i volti dei presenti… quelli della luce del sole che lasciano il posto al buio delle tenebre.
widget_hp_07


E la vivi tante volte nei sapori… quelli del pane benedetto… preso all’ uscita della Chiesa, dopo la messa e quelli più sostanziosi della carne del maiale offerto in piazza ai presenti.


Giornata lunga quella del 16 Gennaio… solo a Ottana si può vivere questa vivace alternanza di sentimenti, che altro non è che una contesa di spazio e di tempo tra  sacro e profano…

Gian Paolo Marras (Ex Sindaco di Ottana, artigiano e cultore locale)